Skip links
Explore
Drag

I quattro Santuari Francescani

santuario francescano poggio bustone

Santuario Francescano di Poggio Bustone

Il santuario e convento di Poggio Bustone, dedicato a San Giacomo, si trova a Poggio Bustone e a 19 km Rieti. Qui Francesco sì recò nel 1209 proveniente dalla valle di Spoleto, pregando nelle alture del paese rivolgendo alla gente che incontrava un saluto che ancora oggi è rimasto nel cuore della gente: “Buongiorno, buona gente”. Per raccoglie la sua meditazione, San Francesco si rifugiò in una grotta dei monti che sovrasta il paese, e, secondo la leggenda un Angelo apparve a San Francesco e chi comunicò la remissione dei peccati da parte di Dio. Il santuario venne costruito alla fine del Trecento e all’interno si possono vedere gli affreschi che raffigurano la Madonna delle Grazie con il bambino e due angeli posti ai loti in adorazione e molti altri affreschi. Nel chiostro del convento dove oggi risiedono i frati Francescani si trova un quadro con le parole del Cantico delle Creature e il refettorio che è aperto al pubblico dove all’interno si può trovare l’altare in legno con una piccola edicola che è dedicata a San Giacomo Il Santuario è diviso in due parti:

  • Santuario Inferiore dove venne realizzato all’interno del convento un romitorio per i monaci benedettini che misero a disposizione a Francesco e i suoi compagni di viaggio
  • Santuario Superiore o detta anche Grotta delle Rivelazioni, è accessibile dal piazzale principale tramite un sentiero. L’edificio è assai rustico; la sua prima costruzione risale al Quattrocento e venne ampliata nel 1634

Santuario Francescano di Greccio

È uno dei quattro santuari eretti da San Francesco nella Valle Santa posto a 2 km da Greccio.
Conosciuto in tutto il mondo come la Betlemme Francescana, il Santuario è un poderoso complesso architettonico che sembra sorgere dalla nuda roccia.

Le voci su come San Francesco abbia scelto questo luogo scosceso si rincorrono ma la più suggestiva è sicuramente quella del bambino a cui il poverello di Assisi fece lanciare un tizzone il quale, volando come una saetta, terminò la sua corsa sulla parete rocciosa di un monticello di proprietà di un feudatario di Greccio, tale Giovanni Velita. Lì venne costruito l'attuale eremo. Lo stesso Velita nel 1223 spinse San Francesco a dare vita ad una splendida rievocazione, con personaggi viventi, della nascita del Cristo nella Notte di Natale.

santuario francescano la foresta

Santuario Francescano della Foresta

Il santuario di Santa Maria della Foresta è uno dei quattro santuari eretti da san Francesco, sito a circa 3,5 km dal capoluogo di provincia di Rieti e a due km dal vicino paese di Castelfranco. Qui Francesco giunse nel 1225 in attesa per farsi curare gli occhi, venne ospitato da un povero frate che abitava nella piccola chiesa di S. Fabiano il quale San Francesco compì il miracolo dell’uva ridonando abbondanti grappoli a una vigna. A prima vista il Santuario si trova al cospetto di una casa grande e accogliente in aperta campagna circondata da querce e castagneti. All’interno della chiesa ci si trova sulle pareti degli affreschi del primo Trecento e sulla vetrata raffigura il Tau che è tanto caro a Francesco. Sempre nella vi si accede ad una grotta dove il Santo di Assisi si ritirava in preghiera e, lì, compose il Cantico delle Creature.

SANTUARIO DELLA FORESTA: 0746 200085

Santuario Francescano di Fonte Colombo

Situato alle pendici del monte Rainiero, a pochi chilometri dal centro di Rieti sorge il Santuario di Fonte Colombo, che è un luogo fondamentale della vita di Francesco e del suo ordine. In questo luogo Francesco nel 1223 dopo 40 giorni di digiuno, dettò a Frate Leone la Regola definitiva. All’interno si trova la sua cella che nel 1225 subì una dolorosa operazione agli occhi “senza che il fuoco gli facesse male”. All’interno del Santuario è possibile ammirare lo Speco di Francesco, che è una grotta il quale il Santo di Assisi ebbe la visione di Cristo che gli confermava la Regola e che chiamò questo posto il Sinai Francescano. È presente anche una cappella della Madonna o della Maddalena, su cui pareti figurano affreschi del XII secolo e il simbolo del Tau. La Chiesa venne consacrata nel 1450 e presenta un altorilievo in legno che raffigura l’apparizione di Gesù Cristo mentre detta la Regola a San Francesco.

SANTUARIO Di fonte colombo: 0746 210125
santuario francescano fonte colombo

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi